Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 49,99€

La meditazione trascendentale è una tecnica meditativa che ha come scopo lo sviluppo delle potenzialità umane.

Conosciuta da milioni di persone in tutto il mondo, viene praticata proiettando la propria concentrazione su uno specifico suono (o mantra). Questo permette alla mente di raggiungere uno stato naturale di consapevolezza senza oggetto, o senza pensieri, chiamato trascendenza.

La meditazione

Esistono molte pratiche di meditazione al mondo e molte sono le ragioni per le quali le persone le si avvicinano. Alcune mirano al raggiungimento di stati di profonda pace e rilassamento, possono servire per migliorare la propria capacità di concentrazione e di conoscenza di se stessi. Mentre per alcuni possono essere un mezzo per la ricerca di una conoscenza profonda del mondo. La maggior parte delle filosofie e religioni più antiche rivestono per esempio di questo straordinario potere la pratica meditativa.

La trascendentale è una pratica adatta anche ai neofiti, per via della sua semplicità. Detta anche ‘scienza dell’intelligenza’, permette di alterare facilmente il proprio stato di coscienza per mezzo di sessioni guidate o semplicemente affidandosi al ciclico ripetersi di un suono o di un mantra. Il risultato è il raggiungimento di un nuovo livello di consapevolezza e di benessere psicofisico.

L’origine di questa scuola è da ricondursi alla tradizione vedica, un’importantissima eredità culturale dei popoli indoeuropei denominati Arii, ed è stata introdotta in occidente nel 1958 da Maharishi Mahesh Yogi.

Avete mai avuto la sensazione di essere sempre ‘in corsa’?

La vita di tutti i giorni ci sottopone ad un altissimo carico di stress, non permettendo mai alla nostra mente di fermarsi e ‘deframmentare’ adeguatamente per poter godere dei nostri giorni con la dovuta armonia.

Il fulcro della meditazione trascendentale è il potere di guarigione che ha il nostro corpo, in modo naturale e innato.

In altre parole, questa forma meditativa si lega al pensiero secondo il quale il corpo ha delle doti di autoguarigione estremamente sviluppate, sufficienti per combattere i mali che possono colpirlo, che però non sappiamo sfruttare.

La pratica aiuta a raggiungere un maggiore stato di consapevolezza delle proprie capacità e a liberare questo potenziale.

Come funziona

Se ti stai approcciando alla meditazione probabilmente hai già iniziato ad ‘agitarti’, a farti una serie di domande e cercare di darti delle risposte. Probabilmente la prospettiva di essere incastrato in un ingranaggio di scadenze non ti basta più.

La meditazione trascendentale è la pratica perfetta per te.

L’obbiettivo è rendere la mente quieta per ottenere un livello di pura consapevolezza.

Per ottenere questo effetto occorre sedersi in una posizione comoda, con la schiena dritta, e concentrarsi su un mantra o un suono ripetitivo fino a che la percezione dello stesso perde di significato nella propria mente.

In questa maniera il volume dei pensieri dovrebbe abbassarsi fino a scomparire, permettendo alla mente e al corpo di riposarsi e agevolando la rigenerazione del sistema nervoso.

Arrivare a padroneggiare questo semplice esercizio può richiedere anche settimane o mesi. Ciascuno di noi è diverso e non è semplicissimo ‘spegnere’ i pensieri a comando. Tuttavia una volta assimilato ed eseguito con regolarità, i benefici saranno permanenti ed impareggiabili.

Una mente in pace è immancabilmente più felice, sana e più portata a seguire la strada verso il risveglio.

I benefici

Abbiamo già parlato di come in un individuo il suo stato di benessere psicofisico vada ad interessare mente e corpo per intero e di come tutti i nostri sistemi siano collegati e correlati profondamente.

Andando a disimpegnare il nostro sistema nervoso, lasciandogli modo di rallentare e defatigarsi, i benefici si riflettono poi a catena sui vari sistemi del nostro corpo.

Vediamo quindi come con la pratica della trascendentale si vada ad agire su dei temi importantissimi per la nostra salute:

  • Riduzione di stress e ansia
  • Miglioramento della qualità del sonno
  • Maggiore senso di chiarezza e produttività
  • Abbassamento della pressione sanguigna
  • Maggiore senso di calma durante il giorno
  • Riduzione del cortisolo, l’ormone responsabile dello stress
  • Riduzione del rischio di infarto o ictus
  • Miglioramento delle funzioni cerebrali

Cosa significa trascendere?

Trascendere significa ‘andare oltre’. Una sorta di liberazione da ogni aspetto terreno e materiale per dare la possibilità alla propria mente di innalzarsi e risalire il flusso del pensiero fino alla sua fonte.

Questo ritorno alle origini del pensiero viene chiamato da Maharishi Mahesh ‘quarto stato di coscienza’.

Tuttavia non bisogna confondere questo stato di coscienza con i momenti in cui la mente è libera di vagare, come il sonno o l’immaginazione. Il quarto stato di coscienza è un’attività controllata, durante la quale corpo e mente possono rigenerarsi, recuperando quelle energie che hanno speso durante le attività quotidiane.