Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 49,99€

Ciò che sta accadendo non ha precedenti. Da un lato la pandemia di Covid-19, che miete vittime, soprattutto fra i più deboli. Da un altro il terrore informativo al quale tutti noi siamo sottoposti dai media. Altra pressione viene spinta dal senso di responsabilità che vive in tutti noi di cercare di tutelare i nostri cari. E non ultime le misure di sicurezza, che lentamente stanno modificando la nostra vita, il significato della parola libertà, le nostre abitudini ed i nostri modi di pensare.

Le conseguenze

Le pressioni continue al quale siamo sottoposti hanno due tipi di conseguenze, le prime più immediate, le altre (meno visibili) che modificano la nostra essenza tramite processi neurologici ed interazioni ormonali, finendo per cambiare la nostra essenza mentale e fisiologica in modo sostanziale. Ma esiste un modo per poterle contrastare?

Innanzitutto dobbiamo partire dal presupposto che ognuno dei nostri pensieri è correlato da una reazione fisiologica interna. Prendiamo per esempio il cortisolo (ormone dello stress) di cui molto spesso sentiamo parlare. O l’ossitocina sul quale studi moderni hanno dimostrato una importante correlazione fra essa e stati di ansia, di terrore o di paura. Gran parte dei processi capaci di innescare la secrezione di questi elementi nel nostro corpo non sono solamente legati ad esperienze fisiche, ma anche e soprattutto dallo stato mentale che rappresentano.

La presenza di questi elementi favorisce l’innescare di processi fisiologici che portano a variazioni interne a 360° nella sana operatività del nostro corpo, quante volte ti sarà capitato di perdere l’appetito in un momento difficile, o ancora di sentirti male ed avere qualche linea di febbre di fronte ad una responsabilità veramente troppo grande per te dal punto di vista emotivo? Questo perché il nostro corpo, come spesso diciamo, è indissolubilmente collegato ed ognuno dei nostri pensieri può essere cibo o veleno per le nostre funzioni metaboliche.

Il bollettino dei morti continuamente presente nei TG certamente non aiuta. Il senso di distanza al quale siamo sottoposti verso le nostre certezze rincara la dose. Ma peggio ancora è la mancanza totale di prospettiva, che priva l’essere della speranza in un miglioramento proiettato verso un futuro, se pur incerto, ma migliore.

E allora? Come facciamo?

In realtà la soluzione è semplice, serve una ginnastica olistica, quindi non solo fisica, ma una attività che smuova e contrasti in modo efficace la negatività che ci opprime.

Il corpo fisico è il tempio dove il nostro universo interiore infinito risiede. Partendo quindi da li, è importante ricordarsi di fare movimento. Anche in modo limitato, qualora non abbiate la possibilità di continuare con le vostre routine di allenamento. Magari parcheggiando la macchina un po’ più lontano rispetto alla vostra meta, o facendo le scale piuttosto che prendendo l’ascensore, fare una passeggiata… piccole attenzioni continue che possano anche mettervi in condizione di capire se effettivamente siete un po’ fuori allenamento o no…

A questo si aggiunge la meravigliosa programmazione bio genetica: il cibo che decidete di inserire nel vostro corpo che si trasformerà nelle vostre cellule e nei vostri pensieri…

La scelta dei cibi in questo momento è di vitale importanza. Cercando di conferire al proprio corpo sufficienti quantitativi di  macronutrienti, ma anche la stessa quantità deve essere rimodulata in base al vostro minor impegno fisico ed il vostro oramai differente fabbisogno.

Ciò a cui assistiamo solitamente in periodi di sedentarietà come quello purtroppo causato dal Covid-19 è l’aumento del peso. Ma in realtà non esiste segnale peggiore di questo.

Durante un periodo sedentario infatti ci dovrebbe essere un calo del peso corporeo, conseguente al progressivo atrofismo dei muscoli non allenati. Questo dovrebbe manifestarsi con una discesa dell’ago della bilancia. L’aumento invece, causato dall’abbassamento del fabbisogno calorico basale del metabolismo (che ci trova più piccoli) è indice non solo della perdita dei nostri tanto sudati risultati muscolari, ma di un aumento esponenziale delle riserve di grasso corporeo, che prendendo il posto dei kg di muscoli persi, si aggiungono come uno zainetto in più.

Nutrizione e integrazione

È importante il rispetto e l’ascolto del nostro appetito, che come la natura ci insegna è il nostro alleato, che risveglia tutti gli istinti necessari per stare al mondo. Ricercatelo ed aspettatelo durante tutta la giornata.

In situazioni di simile depressione fisico-mentale, è fondamentale avere non solo tutte le vitamine, ma anche i minerali che sono i guardiani del nostro benessere. Essi manterranno sempre lubrificati gli ingranaggi del nostro metabolismo, dalle intemperie del maltempo e gli sbalzi di temperatura invernale, dallo stress emotivo, dalla stanchezza ed anche da noi stessi, che spesso finiamo per essere il primo dei nostri nemici con pensieri negativi.

Un multivitaminico completo come Omniavita è di vitale importanza durante un periodo simile. Grazie infatti al suo sistema applicativo di assunzione lungo l’arco della giornata, garantisce il supporto di tutte le vitamine necessarie per affrontarla. Andrete quindi a fortificare le difese immunitarie con la pillola bianca. E ad assumere tutti i minerali ed i principi attivi necessari per il recupero, la ricostituzione e l’idratazione che si attivano la sera e durante la notte con la pillola blu.

La sensazione di benessere annessa alla sana operatività del vostro corpo attiverà un circolo virtuoso che migliorerà ogni aspetto della vostra vita.

Esercizio e rilassamento

Molto utili per lavorare sul contrasto degli ormoni negativi sono anche la meditazione e gli esercizi di respirazione. Alcuni dei quali molto divertenti e semplici, presto saranno disponibili sulla nostra piattaforma in versione audio-video e scaricabili, per darvi la possibilità di cimentarvi in un percorso di riequilibrio interiore rapido e ricco di benefici.

Gli esercizi meditativi come quelli di respirazione o di autoipnosi riescono a ridurre in modo drastico ed immediato i livelli di cortisolo, creando una sorta di reset interiore, capace di ricaricarvi dallo stress che ci circonda.

Se non hai mai avuto la possibilità di conoscere qualche tipo di esercizio meditativo e sei alla tua prima esperienza ti consigliamo di cominciare a curiosare in merito. Scoprirai un vastissimo mondo colmo di studi e differenti pratiche affini nell’attesa della pubblicazione dei nostri podcast di meditazione e respirazione.

In conclusione

In ogni caso è molto importante reagire tutelando noi stessi e la nostra gioia. Ciò è possibile solo tramite la nostra motivazione ed il senso di padronanza sulle proprie decisioni.

Decidete di amarvi di più, decidete di riabbracciare spiritualità che delinea il vostro interiore dipingendo il presente di magia. Scoprirete che quello è l’unico pennarello capace di colorare il vostro futuro. Abbiate fiducia nelle vostre risorse mantenendovi vigili ed operativi nel presente per restare saldi alle redini delle vostre capacità e consapevolezze del futuro.